Marketing is for losers close

Calabrone

il treno al venerdì è sempre pieno

e ora un posto vale tanto

quanto il regno di Francesco,

non mi sposto,

ho corso, per questo, 

attendo un pretesto, e che il tempo faccia il resto,

mi conosco un 2%, per sentire quando sento,

brucio il fuoco dentro, e soffio ancora, spazio! 

non sono ancora sazio

lascia sia per sempre, lascia scie contorte

è bello riacquistare l’equilibrio, in un giorno di delirio,

l’ultimo respiro e poi esplodo, giuro,

il senso unico dalla parte giusta,

raccolgo le mie cose, niente o poco più, subito pronto, bene il vento

un beat sottobraccio

e affronto l’altoforno

con la melodia del giorno

aggiungo, compongo,

il disegno senza sfondo,

il mio pozzo senza fondo,

ronzando calabrone tra un milione di persone.

Related Entries
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: