Marketing is for losers close

è come una barriera in testa

è come una barriera in testa

un ostacolo insormontabile, che può essere scavalcato solo con la finzione, magari pubblica. Come il far credere di credere a qualcosa a cui non credi. Gli altri, se sei bravo, ci credono. Tu, no.

E questo è un nodo che alla fine verrà al pettine delle cose.

Per provare a entrare nella testa di un religioso, utile può essere provare a entrare entrare nella testa di un non religioso. La barriera insormontabile di ogni non religioso è quella religiosa. Il non religioso non potrà mai, davvero, credere in qualcosa, e basta, senza una spiegazione plausibile (o razionale, o scientifica). Potrà al massimo fingere di, per convenienza, codardia, o sopravvivenza, o per altre ottime ragioni, ma non di più. E il non religioso lo sa lui per primo, che è così.

Così il religioso, con la sua fede, si occupa di questioni sovrumane e di quelle umane che ne conseguono, scrivendo verità assolute che di assoluto hanno solo l’intolleranza che ne deriva. Intolleranza verso chi non riconosce queste verità come assolute.

Essendoci molte religioni diverse e molte verità assolute che non vengono riconosciute, spesso molti religiosi cominciano ad attaccare chi non riconosce le loro verità assolute, a fare la guerra, per cose così. A caso.

Ditemi voi, se è il caso.

Related Entries
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: